Friday, 3 April 2015

Tagliatelle ai funghi porcini

Una delle cose che amo fare di più durante l'estate quando sono in vacanza in montagna è andare a funghi. Camminare nel bosco, in silenzio, i soli suoni che si sentono solo quelli del torrente che scorre più a valle, il cinguettio degli uccelli sui rami, il rumore di un ramo che si spezza sotto i piedi..Passeggiare nel bosco per me è una sensazione di pura intimità con me stessa, un punto di connessione con la natura circostante, con i suoi animali e le sue piante. Quante volte mi è capitato di camminare tra gli alberi e poter osservare volpi, uccelli o cervi che si abbeverano nel torrente, è meraviglioso! Di solito raccogliamo unicamente tre tipi di funghi: finferli ( o gallinacci o gialletti) , porcini e mazze di tamburo ( o ombrellone o parasole). 







 Boletus Edulis o Porcino
   

Cantharellus cibarius o Finferlo



 Macrolepiota Procera o Mazza di Tamburo


I porcini sono uno dei funghi più usati in cucina, hanno un sapore e un aroma inconfondibile e si possono gustare crudi tagliati a carpaccio o cotti in minestre, primi piatti, o per arricchire un secondo di manzo o addirittura di pesce(branzino al forno ai porcini) o come contorno in una padellata di funghi misti.
Prendete il vostro grembiule, oggi cuciniamo le Tagliatelle ai Funghi Porcini.


TAGLIATELLE AI FUNGHI PORCINI

Ingredienti per 2 persone:

125 gr di tagliatelle all' uovo
1 fungo porcino medio o 2 piccoli
100 ml di panna da cucina
latte
vino bianco
aglio
sale
pepe
erba cipollina
prezzemolo


Mettete a bollire sul fuoco una pentola d'acqua. Mentre l'acqua raggiunge il bollore, pulite i porcini. Non andrebbero mai passati sotto l'acqua essendo funghi "selvatici", potete pulirli aiutandovi con un coltellino affilato per togliere i residui terrosi e con della carta da cucina leggermente inumidita.
Separate il cappello dal gambo e tagliate tutto il fungo a dadini o se preferite potete tagliare il cappello a listarelle sottili e il gambo a cubetti piccoli.
In un'ampia padella mettete un giro d'olio e aggiungete uno spicchio di aglio. Quando sarà ben rosolato (mi raccomando non fatelo bruciare sennò diventa amaro), togliete l'aglio e aggiungete i porcini.
Cuoceteli per 5 minuti a fuoco vivace, sfumate con del vino bianco, salate e pepate.
Buttate la pasta nell'acqua bollente e cuocete seguendo le indicazioni di cottura sulla confezione.
Aggiungete la panna da cucina e mescolate, per far si che il sugo resti cremoso aggiungete un goccio di latte o se preferite una versione più light, un pò di acqua di cottura della pasta.
Tritate insieme il prezzemolo e l'erba cipollina.
Scolate la pasta e saltatela nel sugo di porcini. Impiattate e spolverate con il trito di erbe misto.





0 comments:

Post a Comment