Wednesday, 15 July 2015

Huitres façon papa - Ostriche di Charles

Sono nata a Venezia. La mia mamma è cresciuta li e poi si è stabilita in terraferma, mio papà è nato è cresciuto in Belgio e poi è arrivato qui, in Italia.
La nostra cucina di casa, di famiglia, è sempre stata una cucina tipicamente mediterranea, con moltissima frutta e verdura, sana e genuina. La cucina del Belgio è ottima ma anche più pesante e calorica, sicuramente non adatta al nostro clima (soprattutto a quello estivo).
Mio papà racconta sempre che quando era nel suo paese natio, Awirs, vicino a Liegi le estati erano calde come qui ma bastava un temporale per infilare i maglioni di lana e accendere la stufa!
Ogni tanto in inverno mi piace preparare qualche ricetta tipica belga da poter assaporare al meglio davanti al fuoco scoppiettante del caminetto, giusto per coccolarmi un pò.
Comunque veniamo alle ostriche..
Premetto che io non le ho mai amate molto, con quel loro sapore di mare talmente forte che si sprigiona in bocca. Secondo me o le ami o le odi, non c'è una via di mezzo.
I marinai bretoni hanno un detto che dice che i mesi ideali per mangiarle sono quelli con la -R (in francese) quindi: gennaio, febbraio, marzo, aprile,settembre, ottobre, novermbre, dicembre.
Quindi adesso che siamo in estate non sono al massimo del loro sapore però gli amanti di questo fruit de mer non possono farne a meno, soprattutto se servite su un vassoio di ghiaccio tritato accompagnate da una bottiglia di Muscadet della Loira.
Ho imparato ad apprezzarle dopo anni, preparate façon papa, cioè come le prepara il mio papà, grande estimatore delle ostriche francesi.


HUITRES FACON PAPA - OSTRICHE DI CHARLES


Ingredienti per 2 persone:

12 ostriche bretoni freschissime
pepe nero
limone
tabasco


Aprite le ostriche solo al momento di servirle in tavola. NON fatevele aprire assolutamente dal pescivendolo perchè morirebbero nel giro di poco tempo. E' importantissimo che quando le mangiate si muovano, quindi che siano ancora vive.
Apritele con l'apposito attrezzo. Se non ce l'avete, potete usare un coltellino di quelli fatti a goccia da formaggio però fate molta attenzione perchè è privo della protezione per le mani.
Disponete le ostriche aperte su un piatto da portata facendo attenzione a non versare il liquido all'interno della conchiglia.
Spolverate con il pepe, una goccia di limone e due gocce di tabasco.
Servite subito accompagnando il piatto con un bicchiere di Muscadet ghiacciato.
Bon appetit!




1 comments:

  1. Sai che non ho mai assaggiato le ostriche? Non amo molto il pesce crudo e quindi non mi ispirano ma mi riprometto di provarci se non altro!:) Ti abbraccio!

    ReplyDelete