Thursday, 29 October 2015

Gulasch di cervo con canederli di speck

Come ho già detto, questo per me è un piatto della memoria, che rievoca ricordi e sensazioni particolari .
Il gulasch, il cui nome è di origine ungherese, significa "zuppa del mandriano". Le sue origini risalgono addirittura all'epoca medievale, quando gli ungheresi "guardiani delle mandrie" si spostavano con il bestiame dalle immense pianure ungheresi ai mercati europei.
Col passare dei secoli, questo celebre piatto entra a far parte del retaggio culturale gastronomico di alcuni stati quali Austria, Slovenia ma si diffonde anche in Italia nella zona del Triveneto.
Ecco così che il Gulasch diventa un piatto della cucina popolare del Südtirol.
Oggi questa pietanza fa parte della tradizione familiare di molte famiglie che custodiscono la propria ricetta personale, la quale cambia sicuramente da valle a valle.
Io, dopo vari tentativi, ho elaborato la mia ricetta personale. Qui, uso la carne di cervo al posto di quella di manzo . Infatti, il vero Gulasch ungherese prevede l'uso della carne di bovino.
Per apprezzare al meglio questo piatto, suggerisco di consumarlo in una di quelle sere fredde e piovose, in cui il vento freddo si insinua giù per il camino e fa danzare la fiamma,
Essendo ua pietanza molto "robusta" va inteso come piatto unico.


GULASCH DI CERVO CON CANEDERLI ALLO SPECK


Ingredienti per 2 persone:


300 gr di carne di cervo
1 cipolla grande
1 foglia di alloro
1 cucchaio di paprika dolce
1/2 cucchiaio di maggiorana
un pizzico di cumino
un pizzico di aglio in polvere
2 cucchiai di passata di pomodoro
farina
burro
olio evo
sale 
pepe


Per la marinata:

400 ml di vino rosso (io questa volta ho usato il bianco)
salvia fresca
rosmarino fresco
1 spicchio di aglio
bacche di ginepro
2 foglie di alloro fresco


Tagliate la carne di cervo a cubetti, io preferisco che siano piccolini.
Preparate la marinata con il vino e le spezie, aggiungete la carne e lasciate marinare il tutto nel frigorifero per almeno 24h.





In una pentola di coccio, mettete una noce di burro e un filo di olio, tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela rosolare per bene. Gettate via il liquido della marinata e infarinate leggermente la carne.
Aggiungete la carne alla cipolla e fatela colorire bene.





Spolverate con la paprika, mettete l'alloro, salate e pepate. 
Bagnate con 2/3 mestoli di acqua, mettete il coperchio, abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per circa un'ora mescolando ogni tanto e aggiungendo acqua se dovesse asciugarsi troppo.

Aggiungete ora la passata di pomodoro, la maggiorana, il cumino e l'aglio. Diluite il sugo con un mestolo di acqua e lasciate cuocere per un'altra ora.

Nel frattempo lessate i canederli in acqua salata bollente per circa 15 minuti. I miei provengono dalla macelleria Hell a Monguelfo (Bz).

Impiattate la carne con i canederli accanto.
Servite con un buon bicchiere di vino rosso. Noi abbiamo deciso di abbinare un vino del Südtirol scegliendo un St. Magdalener.









0 comments:

Post a Comment