Thursday, 8 October 2015

Organizzare la dispensa

Sarà banale, ma senza una dispensa ben fornita si fa davvero fatica a cucinare, soprattutto se mancano i fondamentali. Non amo avere il frigo stracolmo di cibo, anche perchè siamo in due e gli sprechi non mi piacciono. Odio dover buttare il cibo perchè magari quel vasetto di yogurt è finito dietro a tutto, oppure quel pezzo di formaggio è stato spostato e  non mi sono più ricordata della sua esistenza.
Cerco sempre di fare la spesa in base a ciò che mangeremo nell'arco della settimana sucessiva e decido giorno per giorno che cosa mangeremo la sera in modo da poter controllare le scadenze quotidianamente.
Solitamente faccio la "spesa grossa" una volta alla settimana al supermercato per comprare i beni di prima necessità per la casa però mi concedo il piacere di acquistare carne, pesce, frutta&verdura dai miei venditori di fiducia nei loro negozietti. Si spende sicuramente di meno acquistando tutto al supermercato, ma io preferisco rifornirmi dai venditori diretti con i quali nel tempo si instaura un rapporto di fiducia, e sono loro stessi a volte a suggerirmi i prodotti di qualità migliore.
Qui di seguito trovate i prodotti che sono presenti nella mia dispensa, i fondamentali, ossia le cose che non devono mai mancare nella dispensa per poter cucinare senza problemi.


"Per una dispensa ben fornita":

2 kg di farina 00
1 kg di zucchero bianco (per i dolci) e 1 kg di zucchero di canna
Pacchi da 1 kg di farine varie per fare il pane: manitoba, segale, W260, ai semi
lievito madre essiccato e malto (per fare il pane)
fette biscottate
Una confezione di scatolette di tonno di buona qualità
panna da cucina
un tubetto di maionese, ketchup e senape
pasta secca : di grano duro, integrale e di farro
pasta all'uovo: autoprodotta in casa oppure comprata ma di buona qualità
Un pacco di riso Carnaroli ,uno di riso Venere e uno di riso Thai
Un pacco di cous cous
Un pacco di orzo
Lenticchie e fagioli secchi
Frutta secca
Miscele di the e camomilla
Tutto l'occorrente per i dolci : lievito, zucchero a velo, essenze, cacao amaro, fecola ecc..
Capsule di caffé 
Una bottiglia di olio per cucinare, uno per condire a crudo
Aceto balsamico di Modena
Sale grosso e fino (io uso quello rosa dell'Himalaya) e Pepe
Spezie secche e in polvere
Vino bianco, vino rosso, liquori e amari
Birra

Gli immancabili autoprodotti:

Marmellate: pesche, fragole, albicocca, prugne
Confetture per formaggi : ai pomodori zebrati, alle pere&zafferano
Conserva di pomodoro
Gnocchi di patate
Tagliatelle/Pappardelle all'uovo

Fondamentali nel frigorifero:

Burro
Uova
Formaggio Grana
Yogurt intero di buona qualità
Latte intero di buona qualità
Ricotta di mucca
Verdura e frutta di stagione 


Tutti questi prodotti che sono costantemente presenti nella mia dispensa sono davvero necessari per la mia cucina di tutti i giorni. Non acquisto per scelta personale ciò che posso autoprodurre in casa come il pane, le marmellate, la conserva di pomodoro, merendine e dolcetti vari : oltre al fatto di spendere meno si guadagna molto di più dal punto di vista della salute. Carne e pesce li compro freschi di volta in volta, nel congelatore tengo solamente gli animali del nostro pollaio e qualche taglio di carne per le emergenze.
Organizzazione e funzionalità sono le qualità necessarie per avere sempre una dispensa perfetta. Ogni volta che un prodotto arriva a metà, annoto sulla lista della spesa che va ricomprato, i prodotti nuovi vanno sempre dietro quelli vecchi. Sono piccole strategie che mi permettono di avere sempre dei ripiani e degli scaffali forniti e ordinati.





0 comments:

Post a Comment