Wednesday, 20 January 2016

Potage bonne femme - Minestra della buona moglie

Stasera è buio e fa freddo, fuori è tutto completamente bianco, ghiacciato. La temperatura è già precipitata sotto zero da qualche ora. Le giornate pian piano di stanno allungando, il cielo è limpido e stanno comparendo le prime stelle della sera.
Ho un pane in lievitazione davanti al caminetto, al caldo, che avvolto in uno strofinaccio, sta compiendo un piccolo miracolo. Stasera ci sarà un buon pane fragrante sulla nostra tavola.
Aggiungo un ciocco sul fuoco, centinaia di scintille volano nell'aria..il caminetto, il cuore pulsante di casa nostra, il nostro angolo preferito la sera quando accostiamo i due sgabelli in pelliccia per raccontarci come è andata la giornata.
Stasera visto il gelo, preparerò una zuppa molto famosa sia in Belgio che in Francia.
Il suo nome è Potage Bonne Femme, ossia la Minestra della buona donna/moglie.
Ne ho cucinate varie versioni, ma questa incontra particolarmente i miei gusti.
E' talmente semplice nella sua esecuzione quanto deliziosa.

POTAGE BONNE FEMME

Ingredienti per 2 persone:

1 porro
2 patate medie
mascarpone
erba cipollina
prezzemolo
farina di riso
burro di malga
600 ml di acqua o brodo vegetale
sale
pepe


Mettete in una casseruola una noce di burro.
Tagliate il porro a rondelle, le patate a fettine sottili e aggiungete le verdure al burro.
Fate rosolare senza far colorire.
Spolverate le verdure con un cucchiaio di farina di riso, mescolate bene facendola assorbire tutta.
Incorporate l'acqua o il brodo vegetale, coprite con il coperchio e lasciate sobbollire a fuoco dolce per circa 25 minuti.
Aggiustate di sale e pepe.
Frullate la minestra, deve risultarne una crema vellutata.
Formate una quenelle con il mascarpone aiutandovi con due cucchiai bagnati e adagiatela al centro del piatto.
Spolverate con abbondante prezzemolo ed erba cipollina.





0 comments:

Post a Comment